Due su Tre per Rossi

Il sole che ha scaldato l’asfalto del circuito argentino di Termas de Rio Hondo ha fatto scegliere al campione del mondo Marquez e a Cal Crutchlow le gomme dure, mentre Rossi e Lorenzo hanno optato per le posteriori extra dure.

Una scelta che si sarebbe poi rivelata fatale per l’esito della gara che al via ha visto scattare Aleix Espargaro, presto superato da Marquez che al termine del primo giro conduceva con 0.8s di vantaggio.

Il vantaggio della gomma ha portato Marquez ad accumulare un vantaggio fino a 4s mentre dalle retrovie Valentino Rossi recuperava fino a togliere il secondo posto a Dovizioso a 15 giri dal termine.

Il calo della resa della gomma di Marquez ha reso subito evidente che Rossi poteva raggiungerlo, cosa che è inesorabilmente avvenuta a due giri dalla fine. Marquez ha venduto cara la pelle, ma le battaglie con Rossi non è mai facile vincerle. Un paio di contatti tra i due e poi quello decisivo col posteriore di Rossi e Marquez è a terra. Tutto regolare per la direzione di gara che ha giudicato l’accaduto come un ‘incidente di gara’.

Dunque trionfo, l’ennesimo, di Rossi su Dovizioso (a 5s) con Crutchlow che all’ultima curva supera Iannone per il terzo posto.

Gara opaca per Lorenzo, quinto davanti a Smith, staccato di 9s.

Settimo Aleix Espargaro davanti al fratello Pol con Scott Redding e Maverick Viñales a completare i top ten.

Alla Honda di Jack Miller la vittoria tra le Open.

Rossi ha ora 6 punti di vantaggio in classifica su Dovizioso e ben 30 su Marquez.

 

 

Avatar

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca