Yamaha a Indianapolis: Jorge super, Vale così così…

Con un giro perfetto Lorenzo è davanti a tutti: 1’32.860.  Rossi, un po’ in difficoltà, chiude al 10° posto con 1’33.532. Ma siamo solo alle libere e Valentino medita su come risalire in griglia. Ecco cosa dicono i due piloti Yamaha Movistar:

Jorge Lorenzo

“Sono molto contento perché ogni modifica che abbiamo fatto ha migliorato la moto. Sto guidando bene e ho un buon feeling con la moto, per questo per ora riesco a guidare molto vicino al limite. La sensazione è la stessa anche con la gomma dura, mentre altri piloti hanno usato la nuova gomma soffice senza riuscire ad avvicinare il nostro tempo; le buone premesse del mattino si sono poi confermate nel pomeriggio. Vediamo se saremo capaci di continuare a lavorare così per migliorare ancora la moto”.

Valentino Rossi

“E’ stato un venerdì difficile perchè fin dal mattino non sono stato nè veloce nè consistente. Abbiamo avuto molti problemi e non ho trovato un feeling con la moto che mi permettesse di portarla al limite. Il problema maggiore è con l’avantreno che mi dà problemi in frenata e in percorrenza, oltre ad essere molto lento nei cambi di direzione. La moto è troppo pigra e pesante e questo significa che non abbiamo un buon bilanciamento. Come ho detto, è stato un giorno difficile. Al termine abbiamo provato la gomma morbida e siamo stati un po’ più veloci, ma non abbastanza. Per domani è importante riuscire a capire i problemi, fare una buona analisi dei dati acquisiti e cercare di essere più competitivi fin dal mattino per salire in griglia, cosa molto importante. I nostri problemi sono aggravati dal fatto che Jorge e Marquez sono velocissimi e consistenti”.

 

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca