Sykes e la Ninja ZX-10R davanti a tutti

 

Tom Sykes Kawasaki ZX-10R

Tom Sykes Kawasaki ZX-10R

La due giorni di prove a Jerez si è conclusa nel migliore dei modi per il Team Kawasaki KRT. Come tutti anche Tom Sykes e Jonathan Rea hanno lavorato sulla messa a punto delle loro ZX-10R, ma alla fine Tom si è preso il gusto di mettere il naso davanti a tutti, chiudendo la sessione in 1’39.924 con la gomma da qualifica.
Rea, che non ha usato la gomma da tempo, a comunque chiuso al settimo posto, con 1’40.856.

Tutta la la squadra KRT resterà in Spagna e si sposterà sul circuito di Aragon il 3 e 4 febbraio per l’ultimo affinamento alla preparazione in vista della trasferta australiana di fine febbraio, per la prima prova del mondiale SBK.

Tom Sykes: “Siamo tutti felici poiché il risultato è venuto nonostante abbiamo cambiato molto e fatto tanti esperimenti sulla nuova moto. Ringrazio Marcel (Duinker), Danilo e tutti i meccanici che hanno lavorato duro. Io in fondo ho solo guidato la moto… Questo è la conferma che negli anni passati abbiamo fatto un buon lavoro di sviluppo, poiché questa moto è figlia delle Ninja precedenti. La moto si adatta a entrambi i piloti e dunque la Kawasaki ha fatto un grande lavoro. Ci sono ancora dei dettagli da migliorare, ma uscire da Jerez davanti a tutti è un buon risultato, poiché su questa pista non siamo particolarmente forti. E questo accresce l’entusiasmo per la stagione che sta per iniziare”.

Jonathan Rea Kawasaki ZX-10R

Jonathan Rea Kawasaki ZX-10R

Jonathan Rea: “E’ chiaro che la nuova moto è stata sviluppata per un diverso stile di guida e richiede un po’ di assuefazione. Per questo stiamo ancora cercando il modo per estrarne tutto il potenziale intervenendo su molti dettagli. Chiaramente il grip che abbiamo trovato in questi giorni era molto differente da quello dell’ultima volta in cui abbiamo corso qui, e questo ha richiesto una messa a punto diversa. La nostra filosofia per i test invernali è stata però quella di provare grandi cambiamenti piuttosto che perdersi nel miglior set-up. Abbiamo provato una nuova forcella e differenti mappature del motore, cercando di capire qualcosa in più della nuova Ninja ZX-10R. Abbiamo lavorato con calma e metodo, ma state certi che se il mondiale partisse domani a Jerez non saremo al settimo posto…”.

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca