Kawasaki W800 “Final Edition”

Con una W800 “Final Edition” Kawasaki annuncia la fine dell’iconica serie W. Kawasaki annuncia la fine della serie W a causa delle future normative europee in materia di emissioni inquinanti.  Con una speciale W800 “Final Edition” (nella foto) finisce un’era caratterizzata da motori a quattro tempi bicilindrici frontemarcia raffreddati ad aria, cominciata cinquant’anni fa. I fan Kawasaki e gli appassionati di tutta Europa, che riusciranno ad aggiudicarsi uno dei modelli della serie limitata previsti per il 2017, avranno quindi l’ultima possibilità per possedere e guidare  l’erede contemporanea della famosa serie W. La storia del W800 risale al 1966, quando Kawasaki introdusse l’antenata W1. Dotata di un robusto e affidabile motore 650cc e 50 CV, la W1 è stata la prima kawa equipaggiata con un grande motore a quattro tempi ad alte prestazionie e si è rivelato una vera e propria pietra miliare di produzione – in particolar modo nel mercato americano, dove ha contribuito a impostare le basi del marchio in un enorme e affamato mercato di motociclette.
Riprendendo le linee e l’essenza della W1, Kawasaki ha introdotto nel 1998 il W650 , modello  accolto con entusiasmo da giovani e meno giovani che ancora oggi spunta quotazioni molto elevate sul mercato dell’usato.
Grazie all’interesse di un pubblico sempre attento al fascino dello stile retro, la W 800 è stata presentata nel 2011, evoluzione di 773 cm3, una miscela sapiente tra bellezza classica e alta tecnologia.
“Non è mai facile – ha detto Morihiro Ikoma, direttore Corporate Planning per Kawasaki  Motors Europe – dire addio ad una vecchia amica, specialmente se così amata,  come il modello  W800. Rendere omaggio alla serie W con questa “Final Edition”  è un atto dovuto da parte di Kawasaki, per accomiatarsi adeguatamente da  una produzione di  motociclette così duratura e di successo.-

La “Final Edition” sarà disponibile nella combinazione cromatica Candy Brown e Candy Sunset Orange.