Vinales e la Suzuki Ecstar iniziano bene in Austria

1

Maverick Viñales ha chiuso una giornata di prove libere positive, conquistando il terzo posto sulla sua GSX-RR.
Il compagno di squadra Aleix Espargaró è caduto nella e non ha potuto proseguire. Le sue condizioni sono sotto controllo medico, dopo aver accertato problemi a entrambi le mani. Domani si saprà se potrà correre.
Il miglior tempo nella FP1 è stato di Viñales (1’25.866), con  Espargaró al 15° posto (1’27.067). Entrambe le moto montavano nuove winglets più grandi sulla carenatura.
Nel pomeriggio, nella FP2, Viñales si è migliorato (1’24.471) mentre Espargaró, quinto fino alla caduta che lo ha fermato ha chiuso al 18° con 1’25.945.

Davide Brivio – Team Manager:
“Sfortunatamente Aleix è caduto in un momento in cui stava prendendo confidenza e iniziava a far registrare tempi sempre migliori. La caduta ha generato una piccola frattura che richiederà della fisioterapia questa sera. Domani decideremo il da farsi. E’ stato un peccato perchè questa giornata si sarebbe potuta chiudere tutta in positivo poichè Maverick ha avuto un primo giorno eccellente. E’ stato veloce in entrambe le sessioni chiudendo in testa la mattinata e al terzo posto il turno del pomeriggio; e anche il passo è buono. Ma possiamo ancora migliorare e dobbiamo tenere sott’occhio l’evoluzione del meteo, soprattutto la temperatura e la pioggia. Per lui finora è tutto OK e domani speriamo di recuperare Aleix cercando di correre con entrambi i piloti”.

Maverick Viñales:
“Questa mattina è stata dura con le gomme, il grip è crollato dopo la prima uscita e abbiamo quindi dovuto lavorare sul set-up tenendo conto di questo fattore. Nel pomeriggio ho provato la gomma dura e ho ottenuto il mio miglior tempo in queste condizioni, per cui sono soddisfatto. Su questa pista la moto ha un buon grip, grazie anche al fondo nuovo, ma dobbiamo comunque lavorare per trovare il miglior compromesso tra prestazioni pure e consistenza, in modo da non doverci  troppo preoccupare dalle gomme in gara. Domani probabilmente ne capiremo di più. Abbiamo anche provato nuove ‘winglets’ che ci hanno aiutato a tenere giù la ruota anteriore dandoci maggior accelerazione; la mia sensazione è positiva e credo che in questo senso abbiamo fatto un passo avanti”.

2

Avatar

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca