219/1000 tra i primi 4 in Austria: Rossi 2°

1

Sarà una gara equilibratissima, se il rendimento delle gomme non modificherà lo strettssimo gap che separa i primi quattro piloti in griglia. E anche Marquez e Vinales non sono certo distanti dai primi. Valentino Rossi ha fatto il massimo ma non è riuscito a togliere la pole a Iannone. Battuto per 147/1000 l’italiano ha detto: “Ho cercato di forzare dove la mia moto era più veloce, ovvero nell’ultimo settore e nel T3. Oggi abbiamo lavorato bene fin dal mattino, in una sessione non semplice. Abbiamo migliorato molto nelle libere FP4 dove sono riuscito a chiudere quarto. siamo stati capaci di un ulteriore passo avanti nelle qualifiche, cosicché ho potuto forzare un po’ di più per piazzarmi al centro della prima fila. Essere tra i due più forti avversari qui è un ottimo risultato e sono davvero felice di aver fatto un buon giro finale”.

3

Il compagno di squadra di Rossi è dietro di pochissimo, 72/1000. Un risultato, il quarto posto, che per Jorge Lorenzo vale oro, visto il risultato delle ultime gare:  “E’ incredibile come le cose possono cambare in un solo giorno nella MotoGP! Tutto influisce sui risultati e oggi le condizioni ci hanno aiutato. I nostri rivali non sono migliorati troppo mentre noi abbiamo fatto grandi passi avanti, più di un secondo, ed è per questo che eravamo lì davanti a lottare per la pole. Sono molto soddisfatto della progressione e del tempo sul giro. Avrei potuto essere in prima fila e perfino in pole, ma alla fine mi hanno superato in tre. Alla fine la seconda fila non è male, sicuraente più di quanto mi sarei aspettato all’inizio di questo week end”.

 

Avatar

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca