A Brno i piloti Aprilia puntano sul passo gara, ma partono indietro

2

Bacchettati dall’AD Piaggio Colaninno dopo la prova austriaca, i due piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini ottengono la quinta e settima fila sullo schieramento, rispettivamente in quindicesima e diciannovesima posizione.‬

La qualifica decisiva ha visto i piloti Aprilia Racing Team Gresini scendere in pista per un primo tentativo, prima di lanciarsi con gomme nuove all’assalto della migliore posizione in griglia. Stefan ha siglato il suo giro veloce in 1’56.718, un miglioramento di 3 decimi rispetto al riferimento delle FP3, guadagnando la terza casella della quinta fila.‬ Alvaro invece ha dovuto fermarsi al box interrompendo la qualifica per un problema tecnico, è stato per questo costretto ad accontentarsi della posizione numero 19 sulla griglia.‬

Sia Bradl che Bautista hanno comunque elogiato il lavoro svolto nei due giorni di prove, possono contare su un buon ritmo di gara, specie con gomme usurate, e guardano con fiducia alla gara di domani. Con l’incognita del meteo, che potrebbe far saltare i piani delle squadre viste le previsioni non particolarmente incoraggianti.‬

Alvaro Bautista
“Oggi nelle FP3 abbiamo migliorato il nostro passo con gomme usate, mentre nelle FP4 abbiamo provato un setting che, con la gomma dura, non mi dava buone sensazioni all’anteriore. Siamo tornati sui nostri passi riprendendo ad avere un buon feeling. Sono entrato in qualifica fiducioso, perchè sapevo che avremmo utilizzato la gomma morbida e puntavo ad una buona posizione. Ho fatto il primo giro in 1’57 senza grossi problemi, sono rientrato per montare le gomme nuove e lanciarmi ma ad un certo punto la moto ha rallentato ed ho dovuto interrompere la mia qualifica. Partire indietro non è mai facile, cercheremo comunque di dare il massimo in gara”.‬‬‬

Stefano Bradl
“Le FP3 sono state difficili, abbiamo lavorato molto sul setting ma senza trovare vantaggi. Nella seconda sessione invece abbiamo fatto un passo avanti, migliorando il nostro passo di gara. La situazione è simile a ieri, il nostro ritmo è decisamente migliore di quanto il giro veloce lasci intuire. Ancora ci manca di esprimere il massimo del nostro potenziale in qualifica ma complessivamente sono soddisfatto. Ci rimane ancora qualche dettaglio su cui lavorare, specialmente in uscita di curva dove dobbiamo trovare maggior grip. Sperando che la pista domani sia asciutta”.‬‬‬

Avatar

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca