Kawasaki Versys 300

L’ingresso al mondo Versys presentato da Kawasaki a Eicma alcune settimane fa, sfrutta il motore 300 della piccola Ninja e si rivolge ad una clientela giovane, o che cerca bassi costi di gestione, orientata all’adventure. Il bicilindrico in linea da 296 cc raffreddato a liquido è stato rivisto per privilegiare l’erogazione ai regimi medio-bassi.  Il telaio è una struttura in acciaio che sfrutta il motore come elemento stressato.  Rispetto alle sorelle più grandi che hanno ruote stradali, la Versys 300 monta un 100/90–19 anteriore e un 130/80–17 posteriore, entrambe lievemente tassellate. Vera chicca per questa cilindrata la frizione antisaltellamento. La dotazione adventure prevede di serie un cupolino protettivo, un capiente serbatoio (che garantisce secondo Kawasaki 400 km di autonomia) ed un manubrio a piega alta.  Optional invece borse laterali, bauletto, tubi paramotore e fari supplementari, cavalletto centrale e paramani. (M. Ferrero)