YAMAHA YZF-R6.

Si annuncia come la YZF-R6 con l’aerodinamica più efficiente di sempre grazie ad un frontale a basso coefficiente di penetrazione aerodinamica sviluppato usando alcuni elementi-chiave della sorella maggiore. Ma la principale caratteristica della nuova supersport è la sofisticata tecnologia di controllo elettronico. YZF-R6 è stata una delle prime ad adottare un’elettronica avanzata con dispositivi come Yamaha Chip Controlled Throttle (YCC-T) e Yamaha Chip Controlled Intake (YCC-I); a questi aiuti elettronici si aggiunge un innovativo controllo della trazione YZF-R1 Traction Control System (TCS) con comando regolabile al manubrio e 6 livelli d’intervento, oltre alla possibilità di disinserimento. YZF-R6 adotta anche il nuovo cambio elettronico Quick Shift System (QSS); il sistema annulla all’istante la coppia motrice se rileva l’innesto di una marcia superiore, consentendo cambiate a pieno gas senza l’uso della frizione. E poi nuova forcella, nuovi freni e nuova posiziozne di guida. I dati di potenza non sono ancora stati comunicati ma si parla di ben 130 cv a 14.500 giri. (M. Ferrero)