Finalmente! Per Aleix Espargarò e l’Aprilia 6° posto ad Aragon vicino ai Top 3

Aprilia

Con una gara impeccabile Aleix Espargaró porta la sua Aprilia RS-GP al sesto posto ad Aragon. E’ stata una prestazione da protagonista, Aleix ha sempre lottato a ridosso dei primi e, risultato ancora più importante, ha chiuso a sei secondi e nove dal vincitore Marquez, in scia a Valentino Rossi e davanti a Dovizioso, dunque in battaglia coi piloti che si giocano il Mondiale. E’ la migliore prestazione della giovane RS-GP in gara.

Che Aleix e la sua Aprilia fossero in gran forma è emerso sin dal mattino quando il numero 41 ha chiuso il warm up al secondo posto, preceduto dal solo Marquez. In gara Espargaró, che partiva ottavo, ha perso alcune posizioni in partenza scendendo fino al dodicesimo posto. Da lì è iniziata una gran rimonta che lo ha visto transitare nono al primo passaggio per poi rimanere costantemente in battaglia nel gruppo che viaggiava in scia ai battistrada. I sorpassi a Kallio, Bautista e da ultimo Dovizioso hanno consegnato ad Aleix il meritato piazzamento finale, al quale si aggiunge la soddisfazione per il quinto miglior tempo in gara.

Sam Lowes, certamente non aiutato dalle poche sessioni svolte sull’asciutto, ha chiuso ventiduesimo, mancando la zona punti che rimane il suo primo obiettivo.

Aprilia

Aleix Espargarò: “Credo che oggi si siano divertiti tutti, non capita spesso di avere così tanti piloti vicini fino alla bandiera a scacchi in MotoGP. E’ stata una gara dura ma mi è piaciuta, ad un certo punto pensavo di potermi giocare il quarto posto con Valentino e Maverick ma quando mancavano pochi giri alla fine hanno cambiato passo e mi sono dovuto accontentare. In ogni caso sono soddisfatto, del sesto posto finale ma soprattutto del distacco rispetto al vincitore. Siamo in costante miglioramento e lo dimostriamo praticamente in ogni weekend, purtroppo ci è mancata la costanza nei risultati in gara. Abbiamo comunque a disposizione quattro tappe, su piste che mi piacciono molto, quindi voglio finire bene questa stagione”.

Aprilia

Sam Lowes: “Ieri purtroppo ho fatto fatica, credo anche per le caratteristiche della pista che hanno messo in difficoltà molti dei debuttanti in MotoGP. Sapevo che oggi il mio passo non sarebbe stato velocissimo ma sono riuscito ad essere costante e a non commettere errori, portando a termine la gara. Ovviamente il mio obiettivo è diverso, ma in un fine settimana non facile, con poche sessioni sull’asciutto per preparare la gara, devo guardare ai lati positivi e pensare al Giappone”.

Romano Albesiano: “E’ stato un gran weekend, sia in prova sia in gara abbiamo potuto finalmente esprimere il nostro potenziale ed è importante averlo fatto su una pista nella quale conta tutto, tanto a livello di il motore come di ciclistica e messa a punto, davvero un gran banco di prova e uno dei tracciati migliori sui quali poter mostrare il nostro valore. La prestazione è sempre stata molto alta e raccolto quello che, credo, noi oggi valiamo davvero”.

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca