Michelin: sul Red Bull Ring la soft di Lorenzo vince la sfida con la hard di Marquez

Michelin

Come sempre i piloti hanno dimostrato di dover gestire la durata delle gomme Michelin per poter avere sufficiente grip per la parte finale della gara. A conti fatti le differenze tra soft e hard non sono parse così sensibili. Marquez con le hard (l’unico a montare la hard posteriore, segno che aveva in mente di fare ciò che poi ha fatto in gara) ha giustamente cercato di scappare dandoci dentro fin dall’inizio, ma Lorenzo con entrambe soft (Marquez davanti aveva una media) ha tenuto bene il suo passo arrivando alla fine con un grip sufficiente per lottare ad armi pari.

Michelin

Piero Taramasso – Michelin Motorsport Two-Wheel Manager: “E’ stato un week end interessante e positivo allo stesso tempo. Abbiamo avuto un mix di condizioni meteo e temperature dell’asfalto molto vario e devo dire che tutti inostri pneumatici hanno lavorato bene. Con la pioggia torrenziale le gomme da pioggia hanno dato ai piloti la necessaria confidenza per forzare l’andatura e sulla pista progressivamente più asciutta le ‘medie’ hanno dimostrato il loro potenziale in termini di grip e durata. Tutti i tipi di slick disponibili sono stati utilizzati in gara, con temperature dell’asfalto più alte in assoluto nel week end senza evidenti problemi”.

franco daudo

Redazione: Moto Tecnica Moto Storiche & d'Epoca